Addio al telefono fisso

Addio al telefono fisso

Si tende molto spesso a pensare che i nuovi modi di comunicare, siano tipici soltanto delle nuove generazioni: però, non è affatto così! Il modo di comunicare è in continua evoluzione… nuovi strumenti mediali, nascono continuamente, al fine di facilitare l’interazione e abbattendo l’ostacolo della distanza.

Siamo così coinvolti in questi cambiamenti, che neanche ce ne rendiamo conto, alle volte. Indubbiamente, uno dei più grandi, è quello relativo all’abbandono del telefono fisso: secondo una ricerca, solo in Italia, nell’ultimo anno, ne sono stati eliminati circa 210.000. E ciò non riguarda solo il territorio italiano, all’estero infatti, il fenomeno è lo stesso!

Il nemico numero uno del telefono fisso, è senza ombra di dubbio, il cellulare, che tutti noi oggi prediligiamo.

Addio al confronto “faccia a faccia”

Numerose sono le facilitazioni che sono state introdotte tramite la comunicazione mediale, ma ci sono sicuramente anche degli svantaggi. Si sta perdendo l’abitudine di parlare direttamente con gli altri, di andarsi a prendere un caffè da un’amica, invece di un semplice “come stai?”, chiesto tramite una chat!

Secondo delle ricerche, attualmente, si contano 7 miliardi e 800 mila Sim attive su 7 miliardi e 400 mila persone: in poche parole, esistono più telefoni che persone. Inoltre, gli italiani, nel 2015, hanno parlato soltanto per 57 minuti dal telefono fisso e per 160 miliardi di minuti dal cellulare.

Un’ evoluzione anche nei messaggi

Inevitabile, con tutti questi cambiamenti, anche un’evoluzione nel modo di mandare messaggi. Inizialmente infatti, c’erano solo gli SMS, che avevano/hanno un costo che varia a seconda del proprio piano tariffario. Già dalla fine del 2013 i messaggi con WhatsApp e altre applicazioni simili, sono aumentati rispetto agli SMS, principalmente perché sono gratuiti.

Attualmente si è arrivati a un totale di circa 60 miliardi di scambi al giorno, su Messenger e WhatsApp. Quest’ultimo in particolare, è stato successivamente acquistato da Facebook, avendo un ulteriore successo; con i suoi soli messaggi vocali, si è giunti ad una cifra di circa 200 milioni al giorno in tutto il mondo.

Non di minore importanza, è Skype. Tutti questi strumenti, non solo stanno sostituendo la classica conversazione tra due o più persone, in un confronto diretto, ma stanno sostituendo anche il sistema delle telefonate stesso.

Per quanto riguarda il lavoro, si chiama solo dopo essersi scambiati prima delle mail o degli SMS. Per sentire amici o parenti lontani si sceglie WhatsApp e per vederli si sceglie Skype, che oggi, è usato anche per le videoconferenze di lavoro.

Viviamo in una società, che non ha tempo da perdere: non possiamo più “sprecare” il nostro tempo per delle semplici chiacchierate. E proprio per questo, non possiamo permetterci di non stare al passo con i tempi e rimanere senza cellulare.

Oggi colossi con la Apple o la Samsung, producono ogni anno, modelli sempre più all’avanguardia, il cui scopo, è quello di facilitare le nostre azioni quotidiane. Troppi modelli? Non sai tra quali scegliere? Comincia a inoltrarti nel mondo degli smartphone, e per saperne di più, clicca qui.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi