I consigli per ristrutturare casa

{CAPTION}

 

Terremoto o no, ristrutturare casa è una questione molto seria e importante e va affrontata con le idee chiare e con gli strumenti giusti. Ogni casa è una storia a sé e ogni persona ha un suo budget e delle sue esigenze, ma ci sono delle regole che sarebbe bene seguire sempre e comunque nel momento in cui si decide di fare il grande passo. È da capire se si tratta di una ristrutturazione profonda o limitata solo a una o due stanze, o, ancora, se l’obiettivo è soltanto un restyling estetico dell’abitazione, ma nulla di strutturale. Insomma, a seconda dei casi si avrà bisogno di esperti del settore o si potrà azzardare col fai da te: si potrebbe aver bisogno di chi si occupi di ristrutturazione bagno a roma o di un bravo architetto per una risistemazione completa. Quindi è necessario sapere bene i propri obiettivi e conoscere a fondo la propria casa, da questo dipenderanno i lavori e, soprattutto, i costi.

Quanto costa ristrutturare?

Non c’è una risposta univoca a questa domanda. Le spese da sostenere dipenderanno dalle dimensioni della nostra casa, ma anche dai nostri obiettivi finali e dal pregio degli interventi che andremo a fare e dei materiali che saranno utilizzati. Se ad esempio decidiamo di mettere mano al sistema di riscaldamento della casa, optando per un moderno sistema a pavimento i costi lieviteranno a causa delle ingenti opere idrauliche e non solo che occorrerà fare. La stessa cosa succede per gli infissi, un taglio termico e materiali moderni richiederanno una maggiore spesa, ma saranno anche più efficienti in termini di isolamento termico della casa.

Ristrutturare casa, da dove cominciare?

Ogni aspetto va valutato attentamente prima ancora di cominciare: cambieremo gli infissi, il sistema idraulico ed elettrico, gli impianti e il tetto? Che tipo di ristrutturazione dobbiamo fare? Occorre avere le idee molto chiare su questo, da qui dipende ogni passo successivo. Sarà bene segnare tutto nero su bianco e avere in mente quali saranno i lavori prioritari e quali quelli meno urgenti – quelli che in caso di esaurimento delle risorse possono restare fuori dalla ristrutturazione insomma – e nel caso di questioni meno urgenti sarà bene, comunque, decidere un tempo massimo per rinviarli. È importante anche capire cosa dell’attuale stato della casa, tra arredamento e il resto, vogliamo conservare e cosa dobbiamo cambiare. A volte basta rinfrescare alcuni oggetti o certi angoli della casa per avere situazioni più versatili e decisamente più contemporanee. Se si ha poca fantasia, sul web si trovano moltissimi blog dedicati proprio alla casa e al design da cui prendere spunto anche per soluzioni economiche. Infine, il bagno: se è da ristrutturare, dobbiamo sostituire tutto – sanitari compresi – o si tratta solo di ammodernarlo? Anche questo è determinante per la ristrutturazione.

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi