Come trasformare la propria casa in un set fotografico

{CAPTION}

 

Chi comincia ad avvicinarsi a piccoli passi al mondo della fotografia all’inizio attraversa una più o meno lunga fase di sperimentazione. Durante questa fase ogni posto è buono per dilettarsi con la macchina fotografica e sempre in questa fase, tipicamente, le risorse monetarie da investire per l’acquisto dell’attrezzatura necessaria sono limitate. In questo articolo, insieme al fotografo di matrimoni Juan Carlos Marzi vedremo come trasformare la propria casa in un perfetto set fotografico.

Cominciamo parlando di illuminazione. Qualunque fotografo professionista vi dirà che la miglior luce per scattare foto è quella naturale. Per questa ragione se volete realizzare delle foto in casa date la priorità alla luce naturale. Il momento migliore è il pomeriggio inoltrato quando la luce è ancora buona ma non è intensa e diretta come quella del mattino. Per questa ragione le finestre o porte finestre sono le vostre migliori amiche. Fate in modo che siano sempre pulite e non oscurate da tende, avvolgibili o da mobili ingombranti.

Ci sono molti complementi d’arredo ed articolo per la casa che vi possono essere d’aiuto, inizialmente, per prendere confidenza con l’ampia tematica dell’illuminazione nella fotografia. Lampade da tavolo, piantane, neon tondi e lampadine led.

Se volete usare le lampadine che avete in casa date la preferenza a quelle a led che oltre a consumare di meno riducono notevolmente lo sfarfallio della luce e se volete optare per una luce fredda o una luce calda andate a vedere i gradi Kelvin riportati sulla lampadina stessa.

Le lampade da tavolo possono risultare ottime per esempio per la product photography. Con una vecchia scatola di cartone e della comunissima carta forno potete realizzare una lightbox che assieme alle già menzionate lampade da tavolo sono ottime per fotografare piccoli oggetti o prodotti.

Alle lampade in generale poi possono essere applicate delle carte veline colorate per creare determinati effetti cromatici. Badate inoltre anche ai materiali che magari sareste portati a buttare nel bidone, cartoncini bianchi, pannelli di polistirolo sono tutte ottime opzioni per realizzare dei pannelli riflettenti fai da te.

Vecchi lenzuoli, non troppo malconci possono diventare degli ottimi fondali per foto di moda. In alternativo una bella parete bianca.

Con un po’ stagnola, un supporto metallico circolare e delle strisce led (tipicamente utilizzate per le decorazioni natalizie) potete realizzare quelli che vengono chiamanti lighting ring o diva ring, ideali sia per la fotografia in stile ritratto sia per la registrazioni di video che vanno su Youtube.

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi